fbpx

Biografia Van Gogh Sulla soglia dell’eternità streaming

Produttore:

Biografia Van Gogh Sulla soglia dell’eternità streaming

Produttore:
sulla soglia dell'eternita-DSDA

Biografia Van Gogh Sulla soglia dell’eternità streaming

Il regista Julien Schabel ha creato un cinema incredibile, in particolare The Diving Bell and the Butterfly , basato sulla storia vera di Jean-Do, un editore di Elle francese che ha avuto un colpo devastante. La storia è magnificamente raccontata e visivamente sbalorditiva, come ci si aspetterebbe da questo artista diventato regista. L’ultima offerta di Schnabel è At Eternity’s Gate, un’altra storia vera, questa volta sull’artista torturato Vincent van Gogh (Willem Dafoe). Più specificamente, Schnabel si concentra sugli ultimi anni dell’artista e sul suo rapporto con Paul Gauguin (Oscar Isaac). In primo luogo, bisogna dire che la somiglianza di Dafoe con van Gogh è incredibile. Quando guardiamo l’attore con la testa bendata, è l’immagine sputata dell’autoritratto dell’artista, realizzato subito dopo che Van Gogh si è sbarazzato del suo orecchio fastidioso.

Biografia Van Gogh Sulla soglia dell'eternità streaming

E il film stesso? Bene, Schnabel fa uno sforzo per rappresentare i dipinti di van Gogh nelle loro ambientazioni. Tuttavia, riproducendo la vivacità delle tele dell’artista nei loro dintorni, Schnabel sta in qualche modo diminuendo l’impatto dell’opera di van Gogh, che è accentuata ed esagerata, piuttosto che una semplice riproduzione di ciò che ha visto. E sicuramente questa maggiore sensibilità è stata ciò che ha reso Van Gogh così vulnerabile. Schnabel ci mostra anche non solo quella vulnerabilità, ma gli eccessi dell’artista in schiavitù delle sue ossessioni. C’è una scena divertente quando una festa scolastica lo incontra in un campo e molto più sinistra quando incontra un giovane contadino su una strada di campagna.

Tuttavia, mentre il regista ci mostra che Van Gogh potrebbe essere un pericolo per gli altri e per se stesso, è anche del parere che l’artista non si sia ucciso, ma sia stato ucciso da un ragazzo locale. Esiste un forte cast di supporto: Gauguin di Isaac non è tanto la frenesia che viene spesso definito, ma è semplicemente brutalmente onesto nella sua ricerca di integrità artistica. E l’immenso affetto e ammirazione di Gauguin per il suo amico sono chiari. C’è un piccolo cameo di Mathieu Amalric nel ruolo del dottor Gachet e un altro di Mads Mikkelsen nel ruolo del prete che deve decidere se Van Gogh può lasciare il manicomio. Abbiamo la tipica reazione all’arte contemporanea, che spesso è di derisione e licenziamento: Mikkelsen fissa un dipinto di Van Gogh e chiede come il suo paziente possa considerarsi un artista.

Rilassati e buona visione 

  • Link non funzionanti?

notificatemi quando il link è ok

potrebbero piacerti anche questi