fbpx

Documentario i leoni della palude streaming

Produttore: National Geographics

Documentario i leoni della palude streaming

Produttore: National Geographics
Documentario i leoni della palude-DSDA

Documentario i leoni delle paludi streaming

Nella palude del Busanga,tre leonesse sono in pericoloso : dovranno difendere il loro territorio e la loro prole dai possibili attacchi da parte di altre pericolose specie e dai bracconieri.

Il Parco Nazionale del Kafue è il più grande parco nazionale di tutto lo Zambia e copre una zona di circa 22.400 km² (come l’intera provincia inglese del Galles o il Massachusetts negli Stati Uniti). È il secondo parco nazionale più grande in Africa e ospita più di 55 diverse specie animali.
Il parco prende il nome dal fiume Kafue. Si distende su tre diverse provincie dello Zambia: la Nord-Occidentale, la Centrale e la Meridionale. Ci si accede tramite la strada che da Lusaka porta a Mongu, la Great West Road, che attraversa il parco nella parte centro-settentrionale. Strade sterrate collegano Kalombo e Nawala nella parte sud e sud-est e Kasempa nel nord, le strade non essendo asfaltate sono utilizzabili solo nella stagione secca e non nella stagione delle piogge.

Documentario i leoni della palude streaming

Il Parco Nazionale del Kafue fu fondato nel 1924, dopo che il governo coloniale Britannico spostò i tradizionali proprietari della zona, gli aborigeni Nkoya di (Ré) Mwene Kabulwebulwe, dai loro tradizionali terreni di caccia, verso il distretto di Numbwa, più a est. Visto che nel parco non venivono abbastanza turisti, e per via della mancanza dello sviluppo della Provincia Centrale, i capi degli aborigeni Nkoya, hanno proposto di fondare una nuova provincia chiamata la Kafue Province.

Documentari nat geo wild streaming national geographic

La maggior parte del parco si trova nell’ecoregione della Foresta Centrala del Miombo Zambesiano caratterizzata da praterie di savana con alcuni alberi di Miombo e qualche dambo qua e la (nome aborigeno che significa acquitrino – solo nelle stagioni delle piogge -). Verso il sud si trovano colline rocciose e gli alberi di miombo vengono pian piano rimpiazzati con degli alberi di mopano, più resistenti al clima secco e arido della zona. Una sottile cintura di foreste sempre verdi cinge le rive del fiume Kafue, nel quale, però, è stata costruita una diga non però senza controversie, la quale forma un lago entro i confini del parco. Ci sono zone, verso l’ovest ed il meridione, ricoperte di foreste sempreverdi di alberi Baikiaea e Cryptosepalum.
Il gioiello nella corona del parco del Kafue è comunque l’ecoregione delle praterie che regolarmente vengono inondate verso il nord questo include la Palude del Busanga e la sua pianura. Questo ecosistema è a supporto di grandi mandrie di erbivori e dei loro predatori. Nella stagione secca gli animali selvatici restano vicini agli acquitrini e le zone paludose, e sono facilmente avvistabili. La zona è anche molto rinomata per i volatili che la popolano.
Ngoma, nel sud del parco, è il quartier generale del parco, ma questa zona insieme a quella della Pianura di Nanzhila sono diventate pian piano sempre meno abitate a seguito della costruzione della Diga di Itezhi-Tezhi e un nuovo insediamento è stato costruito più a nord. Il lago della Diga di Itezhi-Tezhi ha sommerso la strada che porta da Ngoma a Chunga e adesso è necessario prendere un’altra strada al di fuori del parco per potere arrivare da una città all’altra.

Rilassati e buona visione 

  • Link non funzionanti?

notificatemi quando il link è ok

potrebbero piacerti anche questi